Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

Lo Scudo ha preso il volo

Se è vero che la nostra avventura con Nerd Rock Café è ancora fresca fresca di nascita, è altrettanto vero che si è cercato fin da subito di essere obiettivi su tutti gli articoli pubblicati.
Mi scuso quindi con tutti voi, amici Nerdofili, se questa volta metterò da parte la mia ricerca spasmodica dell’obiettività, perché volente o nolente l’argomento mi tocca davvero da vicino, e come una moglie gelosa mi ha lasciato, mi lascia e mi lascerà per molto tempo incarognito; ho cercato in tutti i modi di lasciar perdere, sorvolare, andare oltre, ma una chiacchierata super Nerd con un amico pochi giorni fa, di quelle che molti di voi conosceranno bene, mi ha convinto a “buttare fuori tutto”.
Sarete i miei psicologi, oggi, dovrete ascoltarmi e lasciarmi parlare. Dovrete aiutarmi a capire e a metabolizzare perché, per l’ennesima volta, la Marvel abbia dovuto sacrificare e mettere da parte il supersoldato Steve Rogers!
Chi di voi è un lettore delle testate della Marvel saprà perfettamente che nel corso degli anni sono state innumerevoli le volte che i nostri eroi sono morti, o hanno semplicemente perso i poteri; poteri o vita che ovviamente qualche tempo dopo hanno ritrovato. “E allora?”, direte voi, “non preoccuparti, tanto ritornerà prima o poi”. Sarà forse così, non lo sappiamo ancora, il punto a cui vorrei arrivare è questo: alla Casa Delle Idee hanno davvero perso tutte… le idee? Negli ultimi anni ho notato una sempre più profonda mancanza di sostanza nelle storie proposte da Stan & Co, cicli molti simili gli uni agli altri, e personaggi sacrificati un po’ a caso per dare Hype ai lettori.
Finito di leggere il n.25, ultimo numero della serie di Cap Marvel Now (da noi in Italia arriverà tra qualche mese), i sentimenti sopra descritti mi hanno assalito tutti insieme.
La domanda che ci siamo posti è semplice:

“Perché dal post Civil War la Marvel sembra non riuscire a sopportare l’idea di avere Rogers come Cap? Sembra che il suo ruolo pesi alla Marvel…”

La risposta è ancora più semplice: sì, non ci riesce.

La morte di Steve dopo Civil War è stata senza dubbio una pietra miliare della storia dei fumetti, non solo della Marvel. Una morte che ha segnato indiscutibilmente un passaggio a una nuova era; il Capitano è sempre stato l’eroe per eccellenza del Marvel Universe, legato saldamente agli ideali del supereroe senza macchia, ligio al dovere, che non scende mai a compromessi, con l’aggravante di incarnare la libertà e LA NAZIONE che la rappresenta (solo nei fumetti!)
Civil War ha segnato quindi anche “la morte del sogno” e la consapevolezza che gli ideali che erano stati rappresentati con lui fino a quel momento erano morti insieme al Capitano.
E allora perché farlo tornare? Era tutto così drammaticamente e romanticamente perfetto!
L’hanno fatto tornare con la più banale delle scuse (vi rimando alla lettura di Capitan America: Rinato), per poi di fatto non saper più gestire questa figura di supereroe fuori dal tempo, in contrasto con le tematiche sempre più moderne che nel frattempo la Marvel ha introdotto nelle sue opere, e il tentativo di ammodernamento del personaggio con Secret Avengers non ha aiutato, come ha sottolineato giustamente l’amico Tsunami (il mio interlocutore!)

È così difficile capire che Cap funziona così com’è? Scongelato in un mondo che non riconosce più, nel quale i suoi ideali sono ormai retrò, ma in cui riesce comunque a convivere con il resto dei super umani, a guidarli ed essere sempre lo stesso eroe della golden age?

***SPOILER***

A quanto pare è difficile. E quindi l’ultima trovata è stata quella di farlo diventare un nonnetto col bastone, senza siero del supersoldato, e costretto a passare il testimone e lo scudo ad uno dei suoi più vecchi amici: Sam Wilson a.k.a. The Falcon.
E qui arriva la seconda domanda: perché?
Non che io abbia qualcosa contro il buon vecchio Sam, al contrario. L’ho sempre trovato un personaggio molto convincente e la SPALLA perfetta di Cap nelle avventure post Guerra Mondiale.
Scusatemi la dietrologia, ma vedo nella conferma di Falcon come nuovo Cap non una scelta obbligata per i trascorsi tra i due, semplicemente l’ennesimo tentativo della Marvel di conformare i suoi personaggi e modernizzarsi coi tempi che cambiano, perdendo di vista il fatto che siamo e rimaniamo in un mondo di fantasia e dunque non si è obbligati per forza.
Obama è stato eletto ormai nel 2008! Siete in ritardo di sette anni per affidare “la bandiera” ad un eroe di colore, e trasporre nel fumetto un cambiamento epocale avvenuto nella realtà.
Al di fuori del contesto –Capitan America- , indizio e conferma di questi meccanismi è dato dal passaggio di testimone della storica Miss Marvel, Carol Danvers, alla prima supereroina musulmana, Kamala Khan.
Capiamoci, amici: il mio fervore non è dato dal fatto che il nuovo Cap sia un simpatico ometto di colore, e non un bell’imbusto ariano con gli occhi azzurri (Cap i nazisti li combatteva!), semplicemente mi chiedo perché non possa andare bene quello vecchio.
Chiamatemi conservatore.
Non ci resta che leggere le nuove avventure di ALL NEW CAPTAIN AMERICA e CAPTAIN AMERICA & MIGHTY AVENGERS in uscita, con la speranza di essere smentiti su tutta la linea e in attesa del ritorno del primo, vero, unico ed originale supersoldato della storia dei fumetti.

Capitano_Phat

newcap

Informazioni su capitano_phat

Nome: Patrick NickName: Capitan_Phat Età: imprecisata Altezza: 18 mele e poco più Peso: meno di quanto sembra Segni particolari: disegni indelebili sparsi un po’ qui ed un po’ li sul corpo Sport preferiti: football americano, basket, calcio, salto del tavolino ed atterramento sul divano, sollevamento pinta di birra Cibo preferito: birra Bevanda preferita: birra Birra preferita: birra Hobbies: lettura fumetti di ogni specie, TV series after hours , collezionista incallito Obiettivi per il 2015: Spodestare dal podio di grupie n.1 di Capitan America l’agente Coulson

Un commento su “Lo Scudo ha preso il volo

  1. Roberta Severini
    23 febbraio 2015

    Cap era è e sarà sempre e solo Steve Rogers.
    Il mondo ha bisogno di eroi fuori dal tempo, che non si possono conformare.
    Per questo Cap può essere solo Steve.
    L’unico altro adatto era Bucky. Ma di nuovo, un uomo fuori dal tempo.
    Spero che ridiano lo scudo al suo legittimo proprietario al più presto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: