Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

Highway to Hell: un fumetto diabolico.

Highway-to-Hell-da fb

Highway to Hell: tutti conoscete l’album degli AC/DC del 1979 e ancora meglio l’omonima canzone, scritta dall’allora cantante del gruppo Bon Scott. Ora mettetela da parte, fate un balzo temporale di trentacinque anni fino ai giorni nostri e andate in fumetteria, dove troverete il secondo numero di questa favolosa miniserie tutta italiana (il primo numero è stato invece presentato a Lucca comics 2014).
Highway to Hell è un progetto che parte due anni e mezzo fa e coinvolge un sacco di persone tra cui il creative tank romano Italian Job studio e la Panini comics, che decide finalmente di espandersi, smettendo di pubblicare solo i migliori album americani e del mondo, sviluppando anche il tema di contenuti a fumetti originali.
Il fumetto nasce da una storia scritta da Davide “Boosta” Dileo (sì, proprio il noto DJ, produttore e musicista dei Subsonica), sceneggiata da Victor Gischler (Deadpool, Punisher Max) e disegnata da Riccardo Burchielli, italianissimo artista che ha già lavorato in passato per la linea DC/Vertigo; le copertine sono invece affidate a Francesco Mattina.
La storia si svolge sulla Route 5, dove i detective dell’FBI Mirchandani e Brew sono alle costole di un cruento serial killer che decapita e squarta le sue vittime in modo alquanto efferato. Il primo numero segue le indagini dei due agenti fino a un finale che stravolgerà le premesse iniziali, instillando nel lettore curiosità per il seguito.
Le tinte splatter e horror sono chiarissime, ma nonostante questo la lettura è scorrevole e ben bilanciata tra stereotipi e divertissement che sicuramente ci lascerà a bocca aperta nei prossimi numeri.
Secondo Jorge Luis Borges, esistono solo quattro storie che si susseguono dall’alba dei tempi: la Ricerca, il Viaggio, il Sacrificio di un Dio e la Città sotto Assedio, storie che l’umanità adatta ai gusti e ai modi dell’epoca… un modo carino per dire che dal Vangelo ai Predatori dell’Arca Perduta nessuno si è più inventato un cazzo. Possiamo scomodare l’ideaverso di Alan Moore o la dimensione dell’ispirazione di Italo Calvino, fatto sta che noi tutti interiorizziamo quello che abbiamo modo di leggere, ascoltare o guardare. I primi numeri di Highway to Hell sono senza dubbio un omaggio a Venerdì 13, Dal tramonto all’alba, Le Colline hanno gli occhi e molti altri; i detective dell’FBI vi ricorderanno True Detective o, per i meno giovani, X-Files; la storia è senza ombra di dubbio figlia del nostro tempo ma, nonostante rispetti gli archetipi e omaggi i propri modelli, riesce a farci volare a velocità altissima verso un mondo che è allo stesso tempo terrificante e molto reale. La mano di Gischler si vede proprio nella magistrale descrizione dell’America rurale che dà credibilità e spessore al progetto, mentre i disegni di Burchielli giocano con colore e chiaroscuro per darci visuali distinte di ogni scena, senza esagerare mai con i particolari ma rendendo il tutto macabro e tenebroso, richiamando per certi versi le opere di Lovecraft.
Il progetto ha senza dubbio un potenziale enorme, la storia regge e può avere sviluppi molto interessanti, attendiamo i prossimi numeri per un giudizio completo dell’opera.

Informazioni su Stex

Stex nasce a cavallo tra gli anni '70 e '80,nello stesso periodo in cui escono le sigle di Jeeg Robot e Capitan Harlock o film del calibro di Flash Gordon,Interceptor e 3 Superman contro il Padrino. A 4 anni compone il suo primo romanzo ma non sapendo scrivere non vi sono copie cartacee dello stesso,a 14 un suo fumetto satirico potrebbe cambiare per sempre il mondo dei comics ma il giovane si dedica con più interesse alla scoperta della biologia umana tramite l'autoerotismo,scriverà un saggio sull'argomento che non verrà mai pubblicato con la scusa di:" Ma hai toccato i fogli con le mani?" Adoratore di Stan Lee,drogato di serie Tv, dai 20 ai 22 anni si è espresso solo tramite citazioni di film, ama la musica,sopratutto quella che sente solo lui. Possiede un drago viola immaginario di nome Ciotola e alcune personalità multiple che si esprimono in forma scritta tramite parentesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: