Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

Black Sails, una vera storia di pirati

black-sails-51af4c08919db

Vi piacciono le storie con pirati sporchi, brutti (va beh, circa, è pur sempre una serie televisiva!) e cattivi, ben lontani dall’immaginario romantico che il genere e i suoi personaggi ispirano di solito? Vi mancano le atmosfere crude e violente che hanno abbandonato la rete Starz dopo la fine di Spartacus? Siete cresciuti leggendo “L’Isola del Tesoro” e volete saperne di più su quel mondo?

BLACK-SAILS-4Bene, Black Sails è la storia che fa per voi. Creata da Jonathan Steinberg e Robert Levine, e con Michael Bay tra i produttori (ma vi prego, non partite prevenuti solo per questo), Black Sails è ambientato circa vent’anni prima degli eventi raccontati da Robert Louis Stevenson nel suo “L’Isola del Tesoro”, di cui è una sorta di prequel. L’azione si concentra sui personaggi che ruotano attorno all’isola di New Providence e a Nassau, famosa per essere il centro nevralgico della vita di criminali, contrabbandieri e predatori dei mari: i più scaltri e pericolosi capitani pirati e le loro ciurme vanno a caccia di tesori e preziosi velieri, si scontrano con la flotta reale inglese che tenta di riprendere il controllo, creano e disfano alleanze in base all’umore (o quasi). Insomma, si divertono. Nello specifico, la trama principale gira attorno alla caccia all’enorme e incredibilmente difficile da trovare Urca de Lima, un galeone spagnolo che nasconde nella stiva un tesoro inimmaginabile e da cui tutti sembrano ossessionati.
Tanti i personaggi famosi e/o realmente esistiti portati sullo schermo dalla serie: il Capitano Flint, John Silver e Billy Bones arrivano direttamente dall’Isola del Tesoro, ma compaiono anche Charles Vane, Anne Bonny, Jack Rackham, Benjamin Hornigold… tutti nomi che vi saranno senz’altro familiari (basta solo che abbiate giocato ad Assassin’s Creed IV: Black Flag).

Essendo prodotta da Starz, che dalla fine della sua serie di punta “Spartacus” ha cercato disperatamente, ma senza troppo successo, una nuova ammiraglia (“Da Vinci’s Demons” ha buoni ascolti, ma la critica non l’ha mai giudicata in modo troppo positivo… peccato, a me piace), sapete già cosa aspettarvi: sangue, sesso, nudità, morte. Eppure, anche con queste premesse, emergono personaggi con esistenze e personalità complesse. Il Capitano Flint, che potremmo considerare il nostro protagonista se proprio volessimo cercarne uno, rappresenta ciò che un capitano pirata dovrebbe essere, ma dietro quella facciata c’è un uomo che sta perdendo il controllo e la fiducia della sua ciurma. John Silver, poi, trascinato dagli eventi, sembra non essere guidato da altro che da un egoistico desiderio di lunga vita e ricchezza (qualcuno gli dica che ha scelto il lavoro sbagliato). Il Capitano Vane, l’antagonista di Flint, imprevedibile e senza paura di sporcarsi le mani, eppure stranamente affascinante. Anne Bonny, una donna in un mondo dominato dagli uomini, e forse proprio per questo più misteriosa e pericolosa della metà di loro. Billy Bones, che sembra essere un uomo decente in un mondo marcio, e così via.

Black-Sails1Parliamoci chiaro, “Black Sails” è ben lontana dall’essere una serie perfetta: il ritmo è molto più lento di quanto il genere richiederebbe e i dialoghi non sono sempre brillanti. Purtroppo, non tutti gli attori sono all’altezza dei loro personaggi (senza generalizzare, ovviamente: è un cast di tutto rispetto) e alcune situazioni ed eventi sembrano un po’ forzati. Non inserisco in questi lati negativi il fatto che molti personaggi siano così antipatici da risultare detestabili, perché sono ben contenta che finalmente ci siano show in cui la linea tra bene e male, tra buono e cattivo, non sia solo sottile ma del tutto inesistente.

Insomma, non sarà l’erede spirituale di Spartacus che tutti speravamo che sarebbe stata, ma è assolutamente godibile e già confermata per una terza stagione… consigliata! (e la opening è un gioiello)

black sails2

Informazioni su Enys

Enys si nutre di serie tv, videogiochi, libri e cinema. E sushi, di tanto in tanto, giusto per non vivere d'aria e pixel. Arriva da una lunga carriera di ascoltatrice di visual kei, jrock e jpop, che ogni tanto recupera in onore dei bei vecchi tempi. Ama i gatti, il teatro, l'accento inglese, Mass Effect, i musical e Cardiff. Ha una laurea in Traduzione per il Doppiaggio Cine-Televisivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: