Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

The Walking Dead, 90 minuti per fare rete e convincerci.

E anche quest’anno siamo giunti alla fine dell’ennesima stagione di The Walking Dead, la quinta per essere esatti; una serie che personalmente ha confermato i dubbi che già mi avevano colto nel corso della quarta stagione.
Evitando spoiler dell’ultimo episodio (di una durata superiore al solito, 90 minuti a fronte dei soliti 45), che cosa ci rimane?
La mia personalissima impressione è che l’unico vero hype che la serie ci sta dando siano le morti, ormai consuete nel corso delle diverse stagioni, di personaggi “principali”, o che comunque la AMC ci aveva abituato a vedere. Persino il povero Noah, spirato dopo pochi episodi dalla sua entrata in scena, a cavallo tra la quarta e la quinta stagione.
Poco hype, dicevo, o per meglio dire molta noia.
Trovo ormai molto ripetitive le scelte con cui la produzione sta portando avanti la serie, forse sazia del successo che la serie porta, a prescindere ormai dalle storie in sé.
Sembra ormai che la storia venga portata avanti con uno schema fisso, senza far evolvere (e forse involvere!) nulla di più che la personalità del nostro amatissimo sceriffo Rick.
Alla fine di quest’ultima quinta stagione, ancora una volta, non vi è nessuna traccia del motivo per cui la pandemia zombie ha devastato il mondo (sarà poi tutto il mondo?), nonostante il dover raggiungere Washington ci avesse fatto sperare in un’evoluzione in questo senso (anche se chi conosce il fumetto già sapeva che sarebbe stato un vicolo cieco). La quarta stagione si è spesa a guardare i nostri eroi camminare sui binari in direzione Terminus. Interminabile. Un po’ come il povero Frodo che ci ha messo tre film per giungere al Monte Fato per poi gettare l’anello tra le fiamme in tre minuti scarsi dell’ultimo, così i nostri eroi hanno impiegato una stagione intera per arrivare lì dove tutti i binari portavano, e liquidare i nemici di turno in due puntate.
Ora l’allegra comitiva è giunta ad Alexandria. Rimarranno? Andranno via?
La trama della serie tv è ormai molto lontana da quella del fumetto: non vi anticipo nulla, ma posso dirvi che nel comics la pausa nella cittadina di Rick e compagni è lunga…

In attesa di vedere cosa ci riserverà la sesta stagione, vi lascio con un mio personalissimo pensiero: cinque stagioni e Carl è ancora vivo a 90 minuti dalla fine della quinta serie. Fatemi un piacere, eliminatelo!

Il Capitano_Phat

Informazioni su capitano_phat

Nome: Patrick NickName: Capitan_Phat Età: imprecisata Altezza: 18 mele e poco più Peso: meno di quanto sembra Segni particolari: disegni indelebili sparsi un po’ qui ed un po’ li sul corpo Sport preferiti: football americano, basket, calcio, salto del tavolino ed atterramento sul divano, sollevamento pinta di birra Cibo preferito: birra Bevanda preferita: birra Birra preferita: birra Hobbies: lettura fumetti di ogni specie, TV series after hours , collezionista incallito Obiettivi per il 2015: Spodestare dal podio di grupie n.1 di Capitan America l’agente Coulson

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 marzo 2015 da in serietv con tag , , , , , , , , , , .

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: