Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

Questo mi… Manga!: Gigantomachia

Gigantomakia1È il periodo delle prime volte per la rubrica “Questo mi… manga!”, grazie alla risposta sempre più positiva che state dando, lo stimolo a proporvi cose sempre nuove ed in Anteprima (quando possibile!) cresce di giorno in giorno. Aggiungiamo quindi questa settimana, e di tanto in tanto lo faremo nelle prossime, la recensione non di una serie, ma di un volume autoconclusivo! La scelta è ricaduta su un volume portato in Italia dalla Panini Comics-Planet manga e che ha destato curiosità ed attesa anche in patria: GIGANTOMACHIA di Kentaro Miura. L’autore dell’amatissima opera di livello mondiale BERSERK, si presenta questa volta con un manga dalla tinte epiche, che cerca di ricalcare i miti antichi con le solite sfumature fantasy.Gigantomakia3
In un fantastico futuro lontano a 100 e più milioni di anni dal nostro, l’umanità ha subito un forte cambiamento: gli umani, detti Hyuu, sono sopravvissuti ma anche altre specie si sono evolute con loro, come gli uomini insetto, ma soprattutto a solcare le terre ormai deserte sono tornati i giganti dell’era del mito.
La storia è incentrata su Delos, un umano e lottatore dall’incredibile forza, ed una giovane ragazza dai misteriosi poteri chiamata Prome.
Nel loro vagare nel deserto in cerca di una tribù di uomini scarabeo, i due protagonisti si riveleranno legati da un “patto” molto particolare, e capiremo il perché del loro viaggiare insieme. Non voglio sbilanciarmi e rivelarvi troppo della storia, in quanto il volume autoconclusivo è di una lunghezza non troppo “Tolkieniana”; posso però dirvi che il disegno di Miura è molto riconoscibile, ed il punto di forza di GIGANTOMACHIA sta proprio nel tratto curato nel dettaglio, e nella grandezza di alcune tavole prive di dialoghi, arricchite esclusivamente da matita, linee e forme.Gigantomakia6
Il titolo potrebbe trarre un po’ in inganno il lettore in cerca di qualche rimando al mito greco; in effetti i giganti ci sono, ma sono quasi un pretesto per descrivere un contesto narrativo dove esseri fantastici abitano un mondo altrettanto di fantasia, un miscuglio di nozioni e rimandi al mito non propriamente azzeccati, ma la piacevolezza nello sfogliare le pagine del manga non viene meno.
L’opera era stata serializzata sulla rivista Young Animal tra il 2013 ed il 2014, ed in seguito raccolta da Hakusensha in un volume unico il 29 luglio del 2014, la stessa casa editrice che ha pubblicato in patria BERSERK.
Panini Comics qui da noi, ha avuto l’interessante idea di pubblicarla in una doppia versione, una col classico formato Manga, un’altra in un formato “gigante” molto azzeccato per la qualità dei disegni , ad un prezzo poco superiore dal formato normale.

Pollice su per il Capitano

Come già detto, senza alcun dubbio, il disegno è il punto forte del manga, soprattutto perché la lunghezza dell’opera non è tale da accattivare il lettore con la trama. Il tratto dell’autore è molto preciso ed accurato, ma il classico stile un po’ “sporco” lo rende davvero interessante ed avvincente.

Pollice giù per il Capitano

Leggere GIGANTOMACHIA mi ha un po’ riportato alla mente le giornate che da adolescente passavo a visionare gli OAV vari che mi mandavano dal Giappone, molto spesso storie autoconclusive senza un punto d’inizio ed una fine.
Il manga sembra più un capitolo preso un po’ a caso da un’opera più grande che una storia autoconclusiva vera e propria. Il perché dei fatti viene spiegato in maniera troppo approssimativa e grossolana, non rendendo piena giustizia ad un progetto che poteva essere molto interessante.

Il Capitano_Phat

Scheda tecnicaGigantomakia5

Titolo originale : ギガントマキア (jigantomakia)
Autore: Kentaro Miura
Editore: Hakusensha
Anno prima pubblicazione: 2013
Collana: Young Animal
Tankobon: unico
Editore Italiano : Panini Comics-Planet Manga
Target: Seinen
Genere: Horror azione, fantasy, drammatico

.

.

Informazioni su capitano_phat

Nome: Patrick NickName: Capitan_Phat Età: imprecisata Altezza: 18 mele e poco più Peso: meno di quanto sembra Segni particolari: disegni indelebili sparsi un po’ qui ed un po’ li sul corpo Sport preferiti: football americano, basket, calcio, salto del tavolino ed atterramento sul divano, sollevamento pinta di birra Cibo preferito: birra Bevanda preferita: birra Birra preferita: birra Hobbies: lettura fumetti di ogni specie, TV series after hours , collezionista incallito Obiettivi per il 2015: Spodestare dal podio di grupie n.1 di Capitan America l’agente Coulson

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: