Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

The Flash vi trolliamo il finale di stagione

TV_Gallery_Flash01_53712e35b9f542.99255638 Eccoci di nuovo qui, oggi parliamo di The Flash e del finale di stagione ma lo faremo in maniera piuttosto irriverente come piace a noi. La serie che ha come protagonista Barry Allen si chiude fondamentalmente con un nulla di fatto, 23 episodi per un totale di 989 minuti e gli sceneggiatori non sono riusciti ad arrivare a nulla,non hanno concluso una trama che sia una e hanno lasciato in sospeso tutto in attesa della seconda stagione. Per quanto trovi la serie gradevole il target è decisamente quello degli adolescenti, storie semplici, il cattivone di turno e lo stesso “modus operandi” in tutte le puntate, compare il cattivo, arriva Flash, le prende di santa ragione, deluso e ferito ritorna alla Star Labs dove Cisco o Harrison Wells gli spiegano come usare la sua velocità per sconfiggere il metaumano del momento, ciao e fine. Da questa trama non si pretendeva molto di più, ma dalla comparsa dell’Anti-Flash in poi ci saremmo aspettati un cambio di rotta, un qualcosa che avrebbe fatto salire la serie di livello o almeno delle spiegazioni ragionevoli, invece no. Ma partiamo dall’inizio, gli sceneggiatori decidono di cambiare le origini del personaggio facendo morire la madre di Barry quando lui era piccolo e di togliere dalla scena il padre facendolo incriminare per l’omicidio. Questo trauma accompagnerà il nostro eroe fin dal principio e sarà uno dei temi principali della serie. L’idea iniziale non è affatto male, paradosso temporale, staccarsi dalla continuity del fumetto e creare un personaggio a tutti gli effetti nuovo e diverso rispetto a quello classico, il concetto funziona a patto di saperlo sviluppare decentemente (per info citofonare a J.J. Abrams e chiedergli di Star Trek). Ovviamente non è stato questo il caso, si scoprirà infatti che Flash e l’Anti-Flash viaggiarono nel tempo poiché quest’ultimo, in puro stile Terminator, voleva eliminare il nemico da piccolo. Non riuscendo ad uccidere il Giovane Barry salvato dalla sua versione adulta uccide la madre, ma a causa di un calo dei poteri rimane bloccato nel passato.(LOOSER) Ora già qui i paradossi temporali si sprecano, linea temporale deviata e tutti i problemi annessi e connessi. Ma poteva Eobard Thawne limitarsi a questo? Con un nome del genere e la conseguente infanzia difficile fatta di prese in giro per forza che poi mi diventi cattivo. Il nostro Eobard decide infatti di incasinare ancora di più il tempo uccidendo Harrison Wells e consorte, si sostituisce ad esso grazie a una tecnologia che gli consente di prendere le sue sembiaze (probabilmente nel futuro è costume girare con strumenti del genere in tasca) [e a quanto pare il suo costume da Anti-Flash ha le tasche]. Ma perché fare questa mossa geniale?semplice, non avendo più i poteri necessari per ritornare nel suo tempo ha bisogno di “creare” Flash e di farsi aiutare da lui per tornare nel futuro. Costruisce quindi un’acceleratore di particelle 20 anni prima di quando l’ormai defunto Dottor Wells avrebbe fatto, lo sabota e crea le circostanze per cui Flash possa nascere casualmente nelle stesso modo in cui nasce il Flash classico (così noi ignari telespettatori fino alla fine non immagineremo il paradosso temporale o la vaccata a cui stiamo assistendo). In tutto questo il Flash del futuro dopo aver salvato se stesso sparisce inspiegabilmente,non rimane nel passato come il suo nemico ma non torna nemmeno nel suo futuro dove risulta scomparso. Eobard/Wells infatti riesce a monitorare il futuro grazie al supercomputer Gedeon (creato dal Barry Allen del futuro…anche qui paradossi temporali a manciate). Ora mi chiedo, sei un viaggiatore temporale con super poteri, sei bloccato nel passato e al posto di usare le tue conoscenze e i tuoi poteri per arricchirti e conquistare il mondo li usi per creare e addestrare il tuo acerrimo nemico al solo scopo di tornare nella tua epoca. (LOOSER 2.0)Inoltre monitori il futuro con una tecnologia assurda che ti permette di controllare che nonostante tutte le le cose che stai alterando nel passato la tua linea temporale non venga modificata (alla faccia del non calpestare farfalle) tecnologia che probabilmente consente anche di seguire i risultati della squadra del cuore futura. Ma arriviamo agli episodi conclusivi e al clou di tutta la serie, Flash sconfigge l’Anti Flash (ovviamente con l’aiuto di Arrow e Firestorm), non ha ancora finito di catturarlo e si fa convincere ad aiutare il cattivo (non si aiuta mai un cattivo, si sa che tramano alle spalle) a tornare nel proprio tempo in modo da poter a sua volta tornare indietro nel tempo a salvare sua madre.(paradossi temporali ne avete sentito parlare???). Barry per fare tutto questo dovrà rimettere in funzione l’acceleratore di particelle e di conseguenza dovrà spostare i supercriminali che vi aveva rinchiuso. Se vuoi spostare un camion pieno dei tuoi nemici potenziati c’è una sola persona a cui è logico chiedere aiuto, l’unico criminale che non sei riuscito a catturare e che per ben due volte ti ha fregato. Ed ecco quindi il nostro velocista scarlatto chiedere aiuto a Snart il Mr. Freezer de no altri, un uomo che avendo una pistola congelante si sente in obbligo di girare con il cappotto anche in piena estate. Un uomo talmente stupido che continua a rapinare banche nonostante sua sorella abbia una pistola che trasforma tutto in oro (????). Patto sancito e il nostro Snart che come da tradizione volta le spalle a Flash con la velocità di una porta girevole e libera i suoi compagni criminali.(noi non ci siamo stupiti nemmeno un po)[almeno nella seconda stagione non dobbiamo nemmeno inventarci supercriminali nuovi] Barry non pago di questa ennesima batosta decide di fidarsi di Wells e di creare la frattura temporale in grado di spedire l’Anti-Flash nel suo tempo e lui nel passato in modo da poter salvare la madre. Nonostante tutti, tranne il buon Barry, capiscano che modificare il passato comporterà conseguenze nel presente optano per aiutare Flash nell’impresa, Barry va nel passato e si appresta a salvare la madre quando..colpo di scemo…. la sua versione futura e alternativa (poichè arriva da un’altra linea temporale) [l’ho capito io ma gli sceneggiatori no] inspiegabilmente ferma il giovane Barry lasciando morire la madre…(la versione adulta con la madre ci era cresciuto e probabilmente sapeva che era meglio restare orfano che crescere con una che ti dice di coprirti bene quando corri a ipervelocità). Tutto sto casino per non cambiare assolutamente nulla, complimenti. Nel frattempo nel presente Eobard/Wells si appresta a ritornare nel futuro, felice e sorridente e diciamolo anche un poco affezionato a Barry avendolo conosciuto meglio ma..altro colpo di scemo… Flash sbuca dal vortice temporale e distrugge il mezzo di trasporto di Eobard che , e ne ha ben donde, si incazza e decide di ammazzare tutti quanti. Flash e Anti-Flash si scontrano a supervelocità ma sarà Eddie Thawne a risolvere la situazione, finalmente infatti qualcuno si ricorda delle conseguenze sulla linea temporale e sul perché il passato non dovrebbe essere modificato ecc. Eddie come denota il cognome è un antenato di Eobard e con il suo suicidio cancella dalla storia Eobard che quindi non nasce. Eddie bistrattato per tutta la serie compie un gesto eroico per salvare gli amici, oppure non osando ritirare la proposta di matrimonio capisce che è meglio togliersi la vita piuttosto che passarla con quel piede nel culo insopportabile di Iris (giornalista,migliore amica di Barry e unica abitante di Central City a non aver capito l’identità segreta di Flash) A questo punto il mal di testa è d’obbligo, ma se l’Anti Flash non è mai nato allora non è andato indietro nel tempo e non ha ucciso la madre di Flash ecc ecc…., alla CW urge un ripasso su Viaggi del Tempo e conseguenze intrinseche visto che non hanno azzeccato una cosa che sia una. Non contenti di tutto questo gran casino si opta per un finale ad effetto, la frattura temporale va fuori controllo e si allarga minacciosa inghiottendo tutto quello che si trova davanti, Flash si butta a capofitto nel tornado con l’intento di fermarlo con un moto contrario e…la serie finisce. Tirando le somme: tutti i criminali catturati nei 23 episodi sono di nuovo liberi, l’Antiflash cessa di esistere togliendo i presupposti a l’intero arco narrativo, flash si butta nell’occhio del ciclone e come andrà a finire lo sapremo tra un anno (io non so come finirla e rimando il problema di una anno) e dulcis in fundo si scopre che Cisco è un meta-umano con il potere di ricordarsi come muore nelle linee temporali differenti. Unica certezza i 989 minuti buttati che nessun paradosso temporale mi ridarà indietro.

Informazioni su Stex

Stex nasce a cavallo tra gli anni '70 e '80,nello stesso periodo in cui escono le sigle di Jeeg Robot e Capitan Harlock o film del calibro di Flash Gordon,Interceptor e 3 Superman contro il Padrino. A 4 anni compone il suo primo romanzo ma non sapendo scrivere non vi sono copie cartacee dello stesso,a 14 un suo fumetto satirico potrebbe cambiare per sempre il mondo dei comics ma il giovane si dedica con più interesse alla scoperta della biologia umana tramite l'autoerotismo,scriverà un saggio sull'argomento che non verrà mai pubblicato con la scusa di:" Ma hai toccato i fogli con le mani?" Adoratore di Stan Lee,drogato di serie Tv, dai 20 ai 22 anni si è espresso solo tramite citazioni di film, ama la musica,sopratutto quella che sente solo lui. Possiede un drago viola immaginario di nome Ciotola e alcune personalità multiple che si esprimono in forma scritta tramite parentesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 giugno 2015 da in Serie TV, tvseries con tag , , , , , , , , .

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: