Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

Revival un fumetto che vi farà rinascere

revival-home-634x312

Anche se con un po’ di ritardo rispetto alla data di uscita, riesco finalmente a recensire questo favoloso fumetto che reinterpreta in maniera totalmente differente il paradigma dello zombie.
La Image, come sempre, dimostra di essere sul pezzo, affermandosi nuovamente come la vera forza motrice del fumetto americano. Revival, di Tim Seeley e Mike Norton, non è ovviamente da meno, anzi possiamo dire che si tratta di una delle migliori novità di questo periodo.

Il primo volume, intitolato Revival: sei tra amici, è stato pubblicato in Italia il 30 gennaio da Saldapress (la stessa di The Walkind Dead, per intenderci); si tratta di un noir rurale che cattura il lettore fin dalle prime pagine, Tim e Mike non si perdono in inutili giri di parole o immagini catapultandoci letteralmente in mezzo all’azione, ci troviamo di fronte a una trama iniziata, a fatti compiuti e solo nel corso della lettura riusciremo a comporre parte del puzzle che ci è stato messo di fronte (siamo al primo volume, mica vorrete tutte le risposte subito vero?).

Wisconsin, per la precisione la cittadina di Rothschild, siamo nel centro degli Stati Uniti, nella zona dei grandi laghi, dove la densità della popolazione è tra le più basse degli USA, eppure avviene qualcosa di eccezionale: da un giorno all’altro 23 defunti ritornano in vita, ma non in stile TWD, non si aggirano lentamente tra le cascine alla ricerca di cervelli da mangiare, no, tornano semplicemente a vivere come se la morte se li fosse dimenticati indietro. Ventitré persone che non dovrebbero esserci più tornano a fare quello che facevano il giorno precedente alla dipartita, mangiano, bevono, lavorano, amano come se nulla fosse successo.
Ovviamente al giorno d’oggi non puoi pretendere di resuscitare come se nulla fosse, la notizia arriva alle autorità e l’intero paese viene messo in quarantena, una Squadra Gestione Cittadini Risorti viene formata appositamente con agenti di polizia locale, federali e scienziati del C.D.C. per indagare sul Giorno della Resurrezione, per scoprire cosa ha portato a questo miracolo, se di miracolo si tratta, e gestire le situazioni che si possono creare tra i ridestati e gli altri cittadini.

Dana Cypres è la figlia dello sceriffo locale, con cui ha un rapporto di amore-odio, sarà lui a incaricarla di indagare sui neo-vivi insieme allo scienziato del C.D.C. Ibrahim Ramin. La storia non è però così semplice: tra omicidi il cui morto è tornato in vita, trame secondarie e misteriose presenze che si aggirano nelle campagne circostanti, il lettore non avrà mai un secondo di pace.
Seeley dimostra di essere un autore capace e intraprendente, rivisita il noir attingendo a elementi di dramma e horror e ispirandosi a serie televisive del calibro di Fargo e Twin Peaks; di The Leftlovers, ad esempio, cattura la drammaticità della vita che continua dopo un evento sconvolgente, la pacatezza con cui alcuni personaggi semplicemente continuano a vivere come se nulla fosse successo.
Mike Norton ai disegni non raggiunge i fasti del passato, lontano dai supereroi a cui è abituato e alle prese con personaggi e situazioni più reali, perde un po’ della sua usuale verve artistica. La grafica e la caratterizzazione dei personaggi è sicuramente più che sufficiente, ma sono i dettagli a pagare dazio, spesso poco curati, come anche la storytelling, troppo rigida e accademica, che di conseguenza toglie dinamismo alla lettura.

Nonostante Norton non sia propriamente a suo agio con questo tipo di storie non si fa di certo criticare e un Seeley in piena forma rendono Revival in sé un ottimo fumetto, un noir pieno di risvolti e ricco di trame e personaggi minori con tutto il potenziale per divenire in seguito protagonisti a pieno titolo. Molte sono le domande senza risposta di questo primo volume e sinceramente non vedo l’ora che escano i prossimi per avere le risposte.

Informazioni su Stex

Stex nasce a cavallo tra gli anni '70 e '80,nello stesso periodo in cui escono le sigle di Jeeg Robot e Capitan Harlock o film del calibro di Flash Gordon,Interceptor e 3 Superman contro il Padrino. A 4 anni compone il suo primo romanzo ma non sapendo scrivere non vi sono copie cartacee dello stesso,a 14 un suo fumetto satirico potrebbe cambiare per sempre il mondo dei comics ma il giovane si dedica con più interesse alla scoperta della biologia umana tramite l'autoerotismo,scriverà un saggio sull'argomento che non verrà mai pubblicato con la scusa di:" Ma hai toccato i fogli con le mani?" Adoratore di Stan Lee,drogato di serie Tv, dai 20 ai 22 anni si è espresso solo tramite citazioni di film, ama la musica,sopratutto quella che sente solo lui. Possiede un drago viola immaginario di nome Ciotola e alcune personalità multiple che si esprimono in forma scritta tramite parentesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 giugno 2015 da in fumetti con tag , , , , , , .

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: