Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

Questo mi… Manga! : Suicide Island

nyu_collection_suicide_island_3_cover

Cari ed affezionatissimi amici, ben ritrovati! Mi sono preso un mesetto e mezzo di pausa dalle fatiche del critico mangofilo per occuparmi di floricultura; fiori d’arancio per essere esatti, con tanto di piccola vacanza!
Torno sposato e spossato, ma con una fila di manga nuovi ad attendermi non potevo restare indifferente ed esimermi dal riprendere la rubrica in pugno e consigliarvi o sconsigliarvi qualcosa di nuovo. La fila di manga risale a fine giugno, quindi perdonatemi se per una volta rimango indietro e vi propongo qualcosa che avete già letto; Il subconscio da neo sposo mi ha fatto cadere l’occhio su questo titolo “SUICIDE ISLAND” (!!!)
Ho iniziato la lettura non proprio spinto dall’entusiasmo dei giorni migliori, ma mi sono presto ricreduto. SUICIDE ISLAND è un Seinen nel vero senso del termine. Per chi non lo sapesse, i Seinen indicano un tipo di manga per un pubblico adulto, a causa delle tematiche trattate spesso forti. Ormai il termine è inflazionato, e ci si trova spesso tra le mani fumetti “Seinen” che “Seinen” non sono, o comunque si presentano letture alla portata di tutti.SuicideIsland6
Il titolo della settimana non incappa in questo errore, al contrario punta dritto alla testa del lettore trattando un tema molto delicato ed ahimé sempre molto attuale in Giappone, quello del suicidio servendosi di una trama fantasiosa, ma nel contempo molto “realistica”.
Il Governo giapponese sempre più appesantito dalle spese sanitarie per trattare il sempre maggiore numero di “aspiranti suicidi” e “suicidi mancati” decide di attuare misure drastice al problema: coloro che confermeranno la loro volontà di non voler vivere firmando un documento, verranno abbandonati su di un’isola deserta, dalla quale è impossibile fuggire. Suicide_Island_1-23Sull’isola si ritroverà un gruppo di ragazzi che, sottoscrivendo il documento, ha rinunciato ai propri diritti umani. Questi saranno ora liberi di decidere se realizzare i propri desideri di morte o fare appello allo spirito di sopravvivenza, tirando fuori inaspettatamente il carattere che fino a quel momento non hanno avuto o facendosi sopraffare dalla disperazione assoluta.
La disperazione del protagonista (o dei protagonisti) è abilmente descritta, facendo percepire molto chiaramente al lettore l’angoscia e la totale sopraffazione del disagio che i ragazzi abbandonati sull’isola hanno vissuto, ed anche la fatica che proveranno nel darsi un motivo nuovo per cercare di sopravvivere in questo nuovo scenario, nonché le situazioni che porteranno tutti a confrontarsi con istinti primordiali che li porterà a guardarsi ancora più in profondità.
Un manga senza dubbio interessante che conferma la ricerca ad opere sempre più adulte e fuori dal solito panorama editoriale del fumetto giapponese in Italia della nuova GOEN.
Il volume è nel formato consueto proposto da Goen, con classica sovracopertina ad un prezzo “cut” per il primo numero a 4,95 euro.

Pollice su per il Capitano

Tematica forte, descritta in maniera molto convincente con disegni alternativi, ma comunque adatti al genere proposto.
Davvero notevole l’analisi psicologica dei personaggi e la crudezza di alcune scene che lasciano inermi tanto i protagonisti su carta quanto il lettore

Pollice giù per il Capitano

L’ambientazione non è sicuramente delle più originali (ho letto almeno 15 manga ambientati su un’isola!), ed il primo numero ha qualche buco nella trama che comunque non ne intaccano la sceneggiatura e la trama in generale.

Scheda tecnicaSuicideIsland7

Titolo originale: 自殺島, Jisatsutou
Storia: Kouji Mori
Disegni: Kouji Mori
Editore: Hakusensha
Anno prima pubblicazione: 2008
Tankobon:13 (in corso)
Editore Italiano : Goen (in corso)
Target: Seinen
Genere: drammatico, psicologico

Informazioni su capitano_phat

Nome: Patrick NickName: Capitan_Phat Età: imprecisata Altezza: 18 mele e poco più Peso: meno di quanto sembra Segni particolari: disegni indelebili sparsi un po’ qui ed un po’ li sul corpo Sport preferiti: football americano, basket, calcio, salto del tavolino ed atterramento sul divano, sollevamento pinta di birra Cibo preferito: birra Bevanda preferita: birra Birra preferita: birra Hobbies: lettura fumetti di ogni specie, TV series after hours , collezionista incallito Obiettivi per il 2015: Spodestare dal podio di grupie n.1 di Capitan America l’agente Coulson

Un commento su “Questo mi… Manga! : Suicide Island

  1. Buffy
    15 maggio 2017

    Yes, I use Akismet and it catches almost everything that’s ba.&ahTtd#8217;s not my problem.The challenge I have is that some good comments are also caught and there’s no reliable way I have found to eliminate false positives.I have tried other plugins and nothing coped with it any better, than Akismet alone.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 settembre 2015 da in manga, questomimanga con tag , , , , , , , .

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: