Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

Vinyl un tuffo nella musica degli anni 70

vinyl-key-art-final-1-e1450456916318

Finalmente è iniziata una delle serie più attese del 2016 Vinyl, scritta e diretta da quel funambolico genio di Martin Scorsese, con la consulenza di Mick Jagger e le penne di Terence Winter (Boardwalk Empire) e George Mastras (Breaking Bad) aspettarsi un capolavoro è obbligatorio.

Domenica notte la nuova serie Hbo è andata in onda con un primo episodio di circa due ore ( tantino ma ne vale la pena), nata da un’idea di Jagger e proposta allo stesso Scorsese anni fa per un film, Vinyl vede la luce solo ora sotto forma di serie proprio perché questo è un “formato” migliore per raccontare questo tipo di storia. L’idea di base non è di per se originale, un produttore discografico, Richie Finestra (Bobby Cannavale), è quasi in bancarotta a causa del suo stile di vita poco morigerato,proprietario della American Century Record cercherà di rilanciare la sua etichetta attraverso gruppi ancora sconosciuti tra cui ad esempio la punk band dei Nasty Bits, ma nello stesso tempo tenterà di vendere la compagnia alla Polygram, etichetta tedesca realmente esistita.

Ambientata nel 1973 la serie è ricca di flash back e materiale originale dell’epoca montato poi insieme alle scene girate appositamente per lo show, dicevamo trama non originale ma Vinyl va vista sopratutto per la sua capacità di descrivere minuziosamente quello che era il business della musica nei primi settanta, l’anarchia e il caos la fanno da padrona come la presenza di band storiche quali gli Abba , i Led zeppelin, David Bowie o Alice Cooper interpretati nelle loro giovani versioni da attori particolarmente somiglianti (Il giovane Robert Plant della prima puntata è quasi identico all’originale).

vinyl_serie_scorsese_jagger

Storia non originale, ma citando Variety «Essere a un rumoroso concerto in una nebbia di droghe confusa e surreale è un’esperienza che nemmeno un regista esperto come Scorsese può evitare di far sembrare una sciocchezza stereotipata». La New York violenta di Scorsese e le storie rock di Jagger si fondono in un connubio piacevole che descrive alla perfezione un ‘epoca leggendaria in cui tutti dai musicisti, ai produttori, ai Dj delle radio fino all’ultimo dipendente dei negozi di dischi nuotava in un mare di cocaina, sesso, e mazzette.

Un plauso va a Bobby Cannavale che ha conquistato la critica per la sua interpretazione, gira per lo schermo come  grosso felino  che si è appena accorto che nessuno controlla la sua gabbia di notte, nel cast anche Olivia Wilde (Dottor House), Jack Quaid (figlio di Meg Ryan e Dannis Quaid) nel ruolo di Clark Morelle,  Juno Temple, ambiziosa assistente dell’America Records e il figlio dello stesso Jagger nel ruolo di Kip Stevens il front man di una punk band.

Ultima nota per questa serie dalle enormi aspettative, la colonna sonora, memorabile anche perché la musica dell’epoca è un capolavoro indimenticabile.

scorsese-jagger

Informazioni su Stex

Stex nasce a cavallo tra gli anni '70 e '80,nello stesso periodo in cui escono le sigle di Jeeg Robot e Capitan Harlock o film del calibro di Flash Gordon,Interceptor e 3 Superman contro il Padrino. A 4 anni compone il suo primo romanzo ma non sapendo scrivere non vi sono copie cartacee dello stesso,a 14 un suo fumetto satirico potrebbe cambiare per sempre il mondo dei comics ma il giovane si dedica con più interesse alla scoperta della biologia umana tramite l'autoerotismo,scriverà un saggio sull'argomento che non verrà mai pubblicato con la scusa di:" Ma hai toccato i fogli con le mani?" Adoratore di Stan Lee,drogato di serie Tv, dai 20 ai 22 anni si è espresso solo tramite citazioni di film, ama la musica,sopratutto quella che sente solo lui. Possiede un drago viola immaginario di nome Ciotola e alcune personalità multiple che si esprimono in forma scritta tramite parentesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: