Nerd Rock Cafè

STAYROCK STAYNERD

DareDevil: una stagione Elektrizzante

daredevil-netflix-jet

Netflix è ufficialmente il male, tu sei lì tranquillo, in pari o quasi con tutte le tue serie Tv e loro cosa fanno? Rilasciano l’intera seconda stagione di DareDevil e in un colpo solo ti ritrovi con 13 episodi arretrati. Ma Netflix ha sottovalutato il mio superpotere nerd: pizza, divano e week-end chiuso in casa per maratona obbligatoria.

La Seconda stagione del Diavolo di Hell’s Kitchen è una bomba, alla faccia di chi sostiene che il secondo album/stagione/film ecc sia quello più difficile. Se Steven DeKnight aveva fatto un lavoro eccezionale con la prima serie, i nuovi show runner Doug Petrie e Marco Ramirez  non lo fanno certo rimpiangere, anzi! La supervisione invece rimane affidata all’eccellente e talentuoso Drew Goddard.

daredevil-season-2-punisher-elektra

Avevamo lasciato il nostro avvocato preferito subito dopo la cattura di Kingpin (Vincent D’Onofrio) e qui lo ritroviamo intento a proteggere il suo quartiere dai malviventi che inevitabilmente cercano di colmare il vuoto di potere. Se i primi 13 capitoli si incentravano sul dualismo tra i 2 arcinemici in questi successivi 13 la storia si allarga notevolmente introducendo personaggi come il Punitore (Jon Bernthal) ed Elektra (Elodie Yung) che, come ben sanno i fans del fumetto, sono fondamentali nella storia di Devil.

DareDevil è una delle poche serie in cui ogni singolo personaggio è azzeccato e anche quelli secondari risultano essere ben caratterizzati e infittiscono la trama portando lo show a un livello altissimo. Di Matt Murdock (Charlie Cox) abbiamo già parlato abbondantemente, ma qui il salto di qualità è tutta opera del Punitore e dell’inevitabile dualismo che si crea tra i loro due modi di affrontare lo stesso problema. Emblematico il dialogo che avranno nel terzo episodio dove ci vengono raccontate origini e motivazioni di questi due eroi costringendoci in un modo o nell’altro a riflettere e a schierarci dalla parte di uno o dell’altro anche se con il passare dei minuti capiamo che scegliere è quasi impossibile, entrambi i sistemi provocano lo stesso effetto ed entrambi sono a modo loro corretti, la sola discriminante rimane la morale e il coraggio di superare o no la fatidica linea di non ritorno.

Una menzione d’onore va a Foggy Nelson (Elden Helson) e a Karen Page (Deborah Ann Wall), entrambi personaggi basati sugli omonimi cartacei seppur molto diversi dagli originali. Foggy risulta essere molto più portante e centrale rispetto alla sua versione fumettistica, sotto una parvenza di timidezza dimostra tutto il suo valore e le sue abilità  di avvocato, se la versione cartacea gli rende onore come baluardo e punto fermo nella vita di Matt nella serie gli viene attribuito il giusto e meritato spessore anche quando agisce per conto suo.

karenfoggy_featured

Discorso simile per Karen che viene rivisitata e allontanata dalla pessima fine del personaggio originale. Faccio un piccolo SPOILER (se non volete leggere  saltate al prossimo paragrafo)

SPOILER SPOILER SPOILER!

Nella prima stagione non avevo capito la motivazione che aveva portato gli autori ad uccidere Ben Urich, personaggio centrale nelle storie del Diavolo, ora con l’utilizzo di Karen in un ruolo simile tutto mi è più chiaro, un personaggio femminile era d’obbligo tanto quanto gli intrecci amorosi e il ruolo che Ben ha nei fumetti da qui in avanti lo avrà Karen cosa che devo dire non mi dispiace del tutto.

FINE SPOILER FINE SPOILER FINE SPOILER.

Tirando le somme la serie va assolutamente divorata in un attimo, non vi sono pause tra un episodio e l’altro e i continui cambi di prospettiva ci fanno man mano scoprire elementi nuovi.  Nel MCU Devil è forse il personaggio che più assomiglia alla versione originale togliendo quindi un po’ di effetto sorpresa ai fans ma alcune scene iconiche, seppur rivisitate e adattate, lasceranno tutti senza fiato. Dire che nel finale ci saranno spunti per la terza stagione è quasi inutile, gli autori non mettono solo della carne al fuoco, ci preparano un’abbondante grigliata di easter eggs che ci lascia con le papille gustative in affanno in attesa del terzo capitolo.

Voglio, per finire, nominare il grande assente tra i credits della serie, Frank Miller!! Il Punitore è chiaramente nella versione di Miller esattamente come Elektra, lo stesso Devil e il suo legame con il cattolicesimo fanno parte del personaggio sviluppato dall’autore statunitense, tutto fino all’archetipo della struttura della storia grida Frank Miller, anche se per motivi di diritti il suo nome non compare da nessuna parte. A nome di tutti i fans Grazie Frank

Ci vediamo in giro Rosso.

Informazioni su Stex

Stex nasce a cavallo tra gli anni '70 e '80,nello stesso periodo in cui escono le sigle di Jeeg Robot e Capitan Harlock o film del calibro di Flash Gordon,Interceptor e 3 Superman contro il Padrino. A 4 anni compone il suo primo romanzo ma non sapendo scrivere non vi sono copie cartacee dello stesso,a 14 un suo fumetto satirico potrebbe cambiare per sempre il mondo dei comics ma il giovane si dedica con più interesse alla scoperta della biologia umana tramite l'autoerotismo,scriverà un saggio sull'argomento che non verrà mai pubblicato con la scusa di:" Ma hai toccato i fogli con le mani?" Adoratore di Stan Lee,drogato di serie Tv, dai 20 ai 22 anni si è espresso solo tramite citazioni di film, ama la musica,sopratutto quella che sente solo lui. Possiede un drago viola immaginario di nome Ciotola e alcune personalità multiple che si esprimono in forma scritta tramite parentesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

Seguici su Twitter

Follow Nerd Rock Cafè on WordPress.com

I nostri amici

Tech and Games blog

Articoli, curiosità, recensioni su Tecnologia, Videogiochi, Applicazioni, Film e Serie Tv

EVERPOP

Books_Comics_Movies__TV Series

Capitan Daddy

Daddy & SuperHero

La Nicchia

fantastico italiano

Nerdy Geeky Mommy

Nerds - They're starting to breed

Lexah'arc

Forging Reality Through Words and Images

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

UnTipoQualunque

Cose che mi piacciono trattate con semplicità.

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

A Place For My Head

Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare soltanto se stesso.

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Ambassador

Un Manga. Italiano. Online. Gratuito. Devo dire altro?

IlBrancoDeiLupi

Io sono il Lupo la fame è mia compagna la solitudine la mia sicurezza. Io giaccio di notte freddo è il mio letto il vento la mia coperta. Io sono il silenzio un'ombra nella foresta impronte lungo il fiume. La mia corsa è un lungo inseguimento di scintille di fuoco dalla pietra focaia della notte. Io sono ucciso ma mai distrutto io sono il Lupo.

Le Terre dei Sogni

Libri, pensieri, parole e canzoni

Comic Playlist

il blog dei fumetti di Andrea Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: